Come organizzare al meglio un Matrimonio all’aperto? Da un romantico vigneto ad una spiaggia dorata, tra cielo e mare, ecco tantissime idee e consigli da cui prendere ispirazione, per il vostro grande giorno.

Se avete scelto di convolare a nozze tra Maggio e Settembre e state valutando un meraviglioso matrimonio all’aperto, ma ancora non avete le idee ben chiare, questo è il post che fa per voi.

Il Matrimonio all’aperto, anche detto “matrimonio all’americana”, è diventato un vero e proprio trend. Infatti, se un tempo ci si limitava alla Chiesa o al Comune, oggi, la richiesta di questa tipologia di rito da parte delle coppie di futuri sposi è nettamente aumentata. Non importa se si tratta di una cerimonia civile, religiosa o simbolica.

MATRIMONIO ALL’APERTO: LA BUROCRAZIA

In Italia, il matrimonio ha validità civile solo se celebrato in Comune o in altre sedi autorizzate, o in una Chiesa o un luogo consacrato, nel caso di un rito religioso. La sede privilegiata del matrimonio civile è, generalmente, il Comune.

Se sognate spazi aperti e giardini fioriti, potete optare per i giardini della casa comunale o appositi uffici istituiti dal Comune stesso, ad esempio un palazzo storico, purché riconosciuto dal Comune.

La burocrazia, in fatto di matrimoni all’aperto, si sta via via alleggerendo sempre di più, ma, al momento, il consiglio migliore che possiamo darvi è quello di firmare in Comune, in presenza dei testimoni, e poi celebrare la cerimonia simbolica nella località dei vostri sogni. A questo punto, non avrete limiti e potrete realizzare il rito come e dove più vi piace.

COME SCEGLIERE LA GIUSTA LOCATION

Un Matrimonio all’aperto è sempre suggestivo, grazie alla luce spontanea e alle bellezze del contesto naturale. Ma come scegliere la giusta Location? SEGUITE IL CUORE!
Desiderate da sempre un giardino fiorito? Un bosco immerso nel verde? Uno scorcio dal panorama mozzafiato? L’importante è che sia un luogo idoneo, in base al numero dei vostri ospiti, allo stile che avete in mente per il vostro evento.

Non dimenticate di dare le dovute indicazioni ai vostri invitati: se avete scelto un giardino, sarà opportuno far presente alle signore di evitare i tacchi a spillo possibilmente, se avete scelto una spiaggia, potreste fornire infradito per tutti, ecc…

Ovviamente, anche il menù e decorazioni devono essere in tema: prendete spunto dai profumi e dai colori dell’ambiente circostante.

DOVE SPOSARSI? 5 SUGGERIMENTI

  1. IN RIVA AL MARE Elegante ed esclusivo, ma non troppo sofisticato, il plus di questo tipo di evento è certamente l’atmosfera poco formale e la sensazione di libertà che lo caratterizzano. Un gazebo sulla spiaggia, piedi nudi sulla sabbia, abiti leggeri, le onde in sottofondo e il sole che tramonta nel mare… Non serve altro!
  2. IN CAMPAGNA/GIARDINO – Tra le tendenze wedding di quest’anno, troviamo lo stile Cottagecore, il country dal tocco british. Sì, dunque ad un casale in aperta campagna, un grande prato verde o un giardino fiorito. Puntate tutto sulla semplicità della campagna: un arco di fiori, sedute di paglia, decorazioni rustiche e il gioco è fatto.
  3. NEL BOSCO Il bosco è uno dei luoghi più magici, quasi “fatato”, in cui unire due cuori. Con il frusciare delle fronde degli alberi e lo scricchiolio delle foglie, sono i suoni della natura a fare da sfondo all’evento. Enfatizzate il contesto, allestite un piccolo altare su cui scambiarvi le promesse, in un’oasi di pura bellezza: la magia è assicurata.
  1. IN COLLINA – Se puntate tutto su aria fresca e un panorama da togliere il fiato, sposatevi in collina, lontani dal caos della città. Una cascina restaurata, una torre di medievale, una masseria sono perfette per combinare il fascino del passato e del presente, dando vita ad una cerimonia romantica, fuori dal tempo.
  2. IN UN VIGNETO – Straordinari profumi e colori, immersi nella natura, sono il fiore all’occhiello dei matrimoni in vigna, di gran voga in questi anni. Lo stile più indicato, per chi decide di sposarsi tra i filari di un vigneto, è quello boho chic o country chic, che mette in primo piano l’aspetto naturalistico dell’ambiente. Il brindisi, per un matrimonio a tema vino, è assicurato!

E IN CASO DI MALTEMPO?

Quando si tratta di un Matrimonio all’aperto, è sempre bene tenere nel taschino un piano B, nel caso in cui la situazione metereologica non sia delle migliori. Quindi, valutate la presenza di una valida alternativa, come un portico, un’apposita sala o una tensostruttura.

Copertina: Wedding photo created by freepik – www.freepik.com