bambini-al-matrimonio

Oggi parliamo di bambini al matrimonio: sì o no alla loro presenza? E se sì, come intrattenerli?
I bambini sono fonte inesauribile di gioia, di spontaneità, di risate e di brio: piccoli ometti e signorine dalle batterie mai scariche. Come gestire però, i bambini al matrimonio?

Qui le coppie si dividono. Da una parte ci sono quelle che desiderano, che i loro amici e parenti, vengano con tutta la prole al seguito, per movimentare la festa; dall’altra parte c’è chi invece desidera un evento più tranquillo, senza piccoli invitati intorno.
Entrambe le scelte sono ugualmente valide e condivisibili, ma cosa dice il galateo riguardo i bambini al matrimonio?
Ecco qualche pillola di bon ton e numerosi spunti, per accogliere al meglio anche i vostri piccoli ospiti.

bambini-al-matrimonio

Cosa dice il galateo?
Il galateo è molto chiaro riguardo i bambini al matrimonio: sotto ai 10 anni, sarebbe meglio non invitarli. Le ragioni sono principalmente due: la prima è che potrebbero creare confusione, durante la cerimonia; la seconda, è che di sicuro si annoieranno.
Se optate per quest’ultima strada, non fatevi problemi, gli sposi siete voi. Comunicate la vostra decisione agli invitati direttamente, spiegandolo a voce e specificandolo nella partecipazione. In questo modo, i genitori avranno tutto il tempo, di cercare una baby sitter o di organizzarsi con la rete familiare.

bambini-matrimonio

Non sentitevi in difetto: il giorno delle nozze è un giorno irripetibile e dev’essere indimenticabile. Se con la presenza di bambini al matrimonio, non vi sentite a vostro agio, non dovete accondiscendere a una scelta che non vi appaga.
Se invece la loro presenza è a voi gradita, sappiate che dovete riservare loro un pensiero in più, per intrattenerli e coccolarli, con animazione o distrazioni varie.

1. Paggetti e damigelle

I bambini amano stare al centro dell’attenzione e se responsabilizzati, si sentiranno ancora più importanti. Per questo, coinvolgeteli durante la cerimonia: le bambine potranno fare da piccole damigelle, precedendo la sposa e gettando qualche petalo di rosa lungo la navata centrale, mentre i maschietti potranno svolgere il ruolo di paggetti, portando le fedi agli sposi. Ovviamente, dovrete preparare i bambini al ruolo che ricopriranno, spiegando loro l’importanza dei loro gesti, per la cerimonia e gli sposi: lo svolgeranno con il massimo della serietà.

paggetti-damigelle

2. Ricordi… ad altezza bambino

Se c’è una cosa, che i bambini amano fare, è trafficare con qualsiasi cosa, che sia vagamente tecnologica. Ora, non stiamo suggerendo di dar loro in mano il vostro smartphone tutto il giorno, ma di procurarvi della macchine fotografiche usa e getta e permettergli di fare delle foto a ciò che li ispira o ai momenti per loro importanti. Vi stupirete a scoprire gli scatti che ne usciranno e i momenti che sapranno immortalare, dalla loro visuale allegra e spontanea. Alla fine, scegliete gli scatti migliori e fatene un piccolo album ricordo, da regalare ai vostri piccoli amici, per ringraziarli.

3. Baby wedding bag

La wedding bag è una delle tendenze più in voga negli ultimi anni. Per i vostri invitati senior, ne avete prevista una, con l’occorrente per sopravvivere alla giornata (antizanzare, paratacchi, parasole, fazzoletti…)?
Allora, prevedetene una anche per i più piccoli! Cosa inserire al loro interno? Matite colorate (meglio dei pennarelli, perchè non macchinao), album da colorare, qualche caramella, bolle di sapone e piccoli animaletti di legno con cui inscenare simpatici teatrini. Il resto lo farà la loro fantasia!

wedding-bag-kids
Kit composti by weddingbags.it

4. Location baby friendly

Se vi sposate in estate, prendete in considerazione un agriturismo o una villa con un bel parco. Ai bambini piace stare all’aperto e avere a disposizione tanto verde, può essere un’ottima soluzione. Ovviamente, dovrete pensare anche a un’ animatrice che li guardi, mentre ruzzolano sul prato, che li faccia giocare e che eviti che caschino dentro la fontanella dei pesciolini!

5. Menù ad hoc

Come in ogni ristorante che si rispetti, anche al vostro matrimonio dovrete studiare un menù appositamente pensato per loro. Sebbene il vostro risotto alle ortiche e vongole sia sfizioso e gourmet, rischiereste di gettare via tutte le loro porzioni. Senza per forza ricorrere al classico hamburger e patatine, potete proporre un classico risotto allo zafferano, che per il suo colore e la sua bontà piace sempre a tutti i piccini. Da bere, frullati di frutta fresca colorati, una fetta gigante di torta nuziale e poi… il candy bar con la fontana di cioccolato!

menù-bambini-matrimonio

6. Picnic sul prato

Se avete a disposizione un’area verde ed è bel tempo, perché non organizzare un picnic sul prato, per i piccoli ospiti? Quattro plaid, qualche cestino con delle leccornie, come tramezzini, succhi di frutta e un po’ di patatine, e poi tutti a piedi scalzi a correre insieme. I bambini ne saranno entusiasti!

7. Piccoli cadeaux

Al momento della consegna della bomboniera, può essere un’idea fare un pensiero dedicato ai più piccoli, per ringraziarli appositamente. Un cestino con qualche dolce, una bacchetta magica, per aver reso speciale il vostro giorno, un peluche, per omaggiare la loro dolcezza. Apprezzeranno il gesto, che di certo verrà ripagato con un abbraccio spontaneo.

bambini-al-matrimonio

8. Animazione e intrattenimento

Per agevolare i genitori e permettere loro di godersi la festa, pensate a un servizio d’ animazione. Un professionista che si prenda cura dei piccini e li intrattenga, con numerose divertenti attività è importante.
Qualche idea per far divertire i bambini al matrimonio? Truccabimbi, piccoli giochini da fare seduti al tavolo, mentre si aspetta la prossima portata, l’attrezzatura per fare insieme le bolle giganti… Ciò che conta è che i bambini vengano suddivisi per fasce d’età e che ognuna abbia la sua responsabile. Un bambino di 3 anni e uno di 10 è difficile che interagiscano tra loro.
I bambini sotto i 2 anni poi, staranno tendenzialmente sempre vicino ai genitori, necessitando ancora delle loro cure. Concentravi quindi, su bambini della fascia d’età tra i 3 e i 10 anni.

Buon divertimento!

Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *