Il Gran Tour era il simbolo del viaggio per eccellenza, a partire dal XVII secolo, quando le famiglie mandavano i giovani eredi in giro per settimane attraverso l’Europa e soprattutto in Italia, affinché apprendessero il meglio dell’arte e cultura.

Attualmente c’è la riscoperta dello Slow Tourism (turismo lento) che bene si adatta a una luna di miele, quando il tempo a disposizione, per fare un viaggio, è sicuramente maggiore. Per fare un tour in Italia e renderlo particolare, si può abbinare il treno con il noleggio di un’auto d’epoca, come ad esempio Triumph Spitfire, Alfa Romeo Duetto, Porsche 911 Targa, per guidare nei dintorni delle località da visitare o altri modelli da utilizzare per percorsi più lunghi. E per non avere pensiero del bagaglio, durante i vari spostamenti, si può organizzare un servizio di consegna corriere espresso, tra i vari hotel.

L’Italia ha una grande tradizione alberghiera che offre molte proposte, ma per coccolarsi e rendere il viaggio di nozze Indimenticabile, si può fare una scelta mirata verso hotel di charme e romantici come ad esempio quelli affiliati a Belmond, che nasce nel 1976 e al quale appartiene anche il mitico treno Orient Express. Vi aderiscono dei resort unici nel loro genere, ubicati in località tra le più belle d’Italia, perfette per creare un itinerario che resterà nel cuore.

La prima tappa del Gran Tour è Venezia

La città è un vero e proprio gioiello che tutti ci invidiano, dove nel 1958 Giuseppe Cipriani, fondatore dell’Harry’s Bar di Venezia e inventore del cocktail Bellini, decise di costruire l’hotel Cipriani dove riunire il jet set internazionale che frequentava la città e che dopo 20 anni diventerà la prima struttura acquisita da Belmond.

5
Copyright by Tyson Studio

Situato sull’isola della Giudecca, ha imbarcadero e motoscafo privato che in pochi minuti vi porta in Piazza San Marco. Le camere si affacciano sul giardino o sulla laguna e collegato all’hotel, attraverso un passaggio fiorito vi sono suites più lussuose che affacciano su piazza San Marco e Palazzo Ducale.

A parte le classiche visite della città, si può visitare l’isola orto di Sant’Erasmo per fare un giro in bici tra frutteti e vigneti ,alla ricerca del miele di barena, rarità presidiata da Slow Food il cui nome deriva dalle terre emerse lagunari soggette ad allagamenti. Si può andare per bacari, le antiche osterie della città e poi navigare con l’imbarcazione storica Edipo Re, usata a suo tempo da Maria Callas e Pier Paolo Pasolini, tra le isolette meno turistiche della laguna, come Torcello e Pellestrina, alla scoperta di antichi vitigni e tradizioni quasi perdute, concedendosi un cena in barca durante il tramonto.

Da Venezia a Portofino

Il Gran Tour continua da Venezia a Portofino, nel levante ligure, piccolo borgo marinaro sulle cui alture si trova l’hotel Splendido, in origine monastero del XVI sec. : oltre a visitare il castello Brown del x sec o la Chiesa di San Giorgio del XII sec con gli ex voto dei marinai scampati alle tempeste, si possono fare gite in battello per raggiungere le 5 Terre o fare un minitrekking nel parco regionale di Portofino che si estende da Camogli a Rapallo.

In un Gran Tour, non può mancare una visita il centro storico di Genova, da fare a piedi lungo le vie dei Rolli, antiche dimore patrizie del periodo tra Rinascimento e Barocco, inserite in un elenco di famiglie nobili che a sorte avevano l’onore di accogliere le più alte personalità dell’Europa dell’epoca e che in seguito divennero anche dimore che ospitavano coloro che facevano il Gran Tour.

8
Copyright Tyson Studio

Da non perdere il Mercato Orientale, costruito nel 1899, sulle fondamenta di un antico convento del 1656: tutt’ora attivo, ci si perde tra i vari banchi dai mille colori e profumi. E per una pausa dolce, Genova offre locali storici, come l’Antica Confetteria Romanengo del 1780, o la pasticceria Mangini, aperta nel 1876.

Dalla Liguria alla Toscana

Dalla Liguria alla Toscana, si può proseguire il gran tour, tra i vigneti e gli olivi delle colline senesi, fino a una delle più grandi tenute private italiane, dove sorge il Castello di Casole, dimora storica del X secolo, circondato da 1700 ettari dove sorgono anche delle fattorie. Soggiornare in una delle 39 camere finemente restaurate è una esperienza unica, perfetta per la luna di miele: sono stati usati materiali originali, come le travi di legno, le pareti in pietra, elementi che si fondono con l’arredamento più attuale.

9
Copyright Tyson Studio

Partendo dal castello, si possono fare escursioni in bici o a cavallo, oppure andare per tartufi, accompagnati da un cercatore locale. Tra Firenze e Siena, c’è la possibilità di fare alcune escursioni verso alcuni borghi famosi come San Gimignano e Montalcino o la meno nota Volterra, di origine etrusca con l’Acropoli e le mura risalenti allo stesso periodo, la piazza con il Palazzo dei Priori e il Palazzo Pretorio del 1200. Interessanti le botteghe artigianali dove si lavora l’alabastro e il relativo Ecomuseo. Acquistando la Volterra Card si avrà accesso ai principali siti storici della città.

10
Copyright Skitterphoto

Verso la Costiera Amalfitana

L’itinerario del gran tour può proseguire verso la Costiera Amalfitana, sulle cui alture a 360 m. s.l si trova l’antico borgo di origine romana del I ° sec. A.C., Ravello: in antichità era famosa per le sue ville e qui si trova l’hotel Caruso antica dimora in stile moresco del XII sec, rinomato nel mondo per una delle più spettacolari piscine a sfioro, tra cielo e mare!

Da Ravello, si possono visitare Amalfi e Positano, arrivare fino a Pompei o Napoli, Capri e Cetara, borgo dei pescatori produttori della “colatura di alici” o andare per limonaie, dove gli agrumi sono coltivati su terrazzamenti a picco sul mare e dove i muli sono i mezzi di trasporto. Non mancate di visitare Castel dell’Ovo, uno dei più bei castelli di tutt’Italia, o di percorrere i 9 km del Sentiero degli Dei, percorso naturalistico a picco sulla Costiera che da Agerola, arriva a Positano, con terrazze panoramiche, panchine e fonti d’acqua per fare delle soste.

Il nostro territorio offre una varietà di itinerari che possono soddisfare qualsiasi esigenza degli sposi e anche andare alla scoperta dell’Italia, può rendere il viaggio di nozze memorabile.

Leggi anche: Viaggio di Nozze in Italia: 8 mete imperdibili