Organizzare-un-matrimonio

Organizzazione matrimonio: che ci vuole? Non sottovalutate mai gli aspetti più nascosti e che potrebbero farvi perdere le staffe. Per esempio, vi dice niente una suocera particolarmente insistente? Ecco le cose che non ti aspetti e che invece succederanno!

Organizzare il matrimonio è uno dei momenti più belli, ma anche frenetici e se vogliamo, stressanti della vita. Ogni giorno c’è qualcosa da fare o a cui pensare: ordina i confetti, prenota le bomboniere, vai a provare l’abito, vai a scegliere il menu… E anche se vi avvalete della collaborazione di una wedding planner, state certe che il cellulare sarà bollente ugualmente, anche se vi sarà un angelo custode che penserà a tutto.
Ci sono però delle cose che nessuno potrà fare al posto vostro: delle questioni che dovrete affrontare da soli e di certo non potrete mandare avanti la wedding planner. Per esempio, chi dovrà comunicare ai vostri genitori che zia Concettina non sarà invitata? O che volete sposarvi in Comune e non in chiesa?
Ecco alcune cose che potrebbero succedere, mentre vi preparate ad organizzare un matrimonio: niente di spaventoso, ma è bene essere preparati. E soprattutto, restare fermi sulle proprie posizioni.

ballo-sposi

Organizzazione matrimonio: le cose che non ti aspetti (e che invece succederanno)

Matrimonio, affare di famiglia

Pensavate che nel 2019 il matrimonio fosse una cosa che riguardava solo la coppia e non le loro famiglie? Vi sbagliate di grosso. Sebbene oggi la maggior parte dell’evento in molti casi viene finanziato dagli sposi stessi (a differenza di qualche anno fa, quando invece erano le famiglie di provenienza a sostenere le spese maggiori) e magari il nido d’amore ci sia già, per via di una precedente convivenza, state certe che le vostre famiglie avranno sempre da metterci una parola sulle vostre scelte, con consigli o pareri non richiesti.
“Guarda che devi invitare anche la zia Pina, anche se ultranovantenne…”, “Ma non andate in Australia, state più vicino”, “Quest’abito non ti dona, ti allarga”, “No, il risotto all’ortica no, non ha un sapore gradevole” e via di questo passo. Non vi demoralizzate: se voi due come coppia siete allineati, vi sarà più semplice non curarvi di loro, ma guardare e passare.

Lo stress da abito

Trovare l’abito da sposa giusto è, ovviamente, il sogno di ogni ragazza, che si sta preparando al giorno tanto atteso. Nella storia, l’abito da sposa ha ssunto diverse forme, colori e significati, ma, storia dell’abito da sposa a parte, oggi ognuna di noi è libera di scegliere ciò che più le piace, che sia corto lungo, colorato o da principessa.
I casi sono due:

  • Caso numero 1, andate in panico, perché non riuscite a trovare l’abito dei vostri sogni subito, quindi cominciate a girare per ogni atelier con gli occhi famelici.
  • Caso numero 2, lo individuate al primo colpo e sfatate tutte quelle dicerie, che vogliono la sposa isterica e preoccupata.

Dicono che quando si trova il proprio, si sentono una specie di farfalle nello stomaco e dei brividi lungo la schiena, proprio come quando ci si innamora. E proprio come in questo caso, c’è chi ha un vero e proprio colpo di fulmine e chi invece ci deve pensare ancora e ancora e ancora. Questione di personalità e di fortuna. Una cosa deve rimanere fissa per ogni sposa: non accontentatevi, scegliete l’abito da sposa dei vostri sogni. Sempre.

Abito barocco - La Sposa Dipinta
Abito da sposa: come sceglierlo in base alle tue forme

Elopement wedding, un’opzione?

Avete cominciato a organizzare il vostro matrimonio con l’intenzione di fare una cosa tradizionale, ma poi vista l’insistenza dei parenti e dei genitori, avete accarezzato l’idea di fare una fuga d’amore e sposarvi lontani da casa? Non sentitevi in colpa, è normale accusare il colpo dei parenti invadenti. Come spiegato al punto precedente, il matrimonio è un momento importante per voi e solo vostro.
Pertanto, se il vostro sogno è l’elopement wedding, lontano da tutto e da tutti, solo voi due, non arretrate sulle vostre convinzioni, solo “per non dare un dispiacere a mamma” e cercate il modo più tranquillo per comunicarlo in famiglia.

Organizzazione matrimonio: il budget

Di mestiere non avete mai stilato un piano economico, ma con il matrimonio dovete, anzi vi conviene stimare un bilancio.
Mettetevi a tavolino e studiate metodicamente quanto prevedete di spendere per ciascuna voce (abito, location, ricevimento, fiori…), senza tralasciarne alcuna. Poi, una volta ottenuto il totale, capite se rientra nel budget a disposizione o se dovete ritoccarlo. Poi, cominciate a ricercare i fornitori sulla base del bilancio di previsione. Questo vi aiuterà a non sforare e ad avere sempre sotto controllo le uscite, per non avere brutte sorprese quando è ora di tirare le somme. Ah, e non stupitevi: ogni volta che striscerete la carta di credito, sarà un colpo al cuore. Ma il matrimonio vi ripagherà di ogni dolore… economico.

giochi-matrimonio-gioco-delle-scarpe
6 giochi matrimonio per movimentare la festa

Organizzazione  matrimonio: lista invitati aiuto!

Voi e il vostro futuro marito vi siete messi a tavolino e avete cominciato a elencare, tutti coloro che vorreste invitare. Poi avete affiancato alla lista, tutti quelli che “dovete per forza” invitare (amici di famiglia, parenti alla lontana…). E poi, vi siete spaventati: la quota invitati è a 200 persone! Se rientrano nel vostro budget, nessun problema, potete procedere con gli inviti. Se invece siete fuori di qualche migliaio di euro, forse vi conviene accorciare la lista. Come? Pensate a chi vorreste davvero davvero al vostro fianco, quel giorno… Gli altri se ne faranno una ragione.

Blues post matrimonio

Il matrimonio: una vita per prepararlo, un secondo per viverlo. Sì, perché arriverete in fondo alla vostra giornata dei sogni e alla sera, vi guarderete in faccia dicendo: è già finita? Nei giorni post matrimonio, inevitabilmente vi riposerete, ma ogni tanto vi prenderà quella malinconia, quella sensazione di non avere niente da fare, progettare, sognare. Durerà poco, poi verrete riportate alla realtà dalle mille lavatrici da fare o dalla valigia per il viaggio di nozze da preparare. Ma sentirete nostalgia di quella frenesia densa di felicità che solo il matrimonio sa regalare.

 

Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *