Ansia-organizzazione-matrimonio

L’organizzazione matrimonio può essere stressante, a tratti anche opprimente. Sebbene questo di solito non offuschi la gioia e l’eccitazione che ne derivano, l’esperienza può diventare fonte di ansia, per qualsiasi sposina, soprattutto per chi già soffre di attacchi d’ansia: come fare a gestirli, affinché non diventino un ostacolo? Ecco alcuni consigli pratici, per far fronte a questo inconveniente e vivere al meglio l’organizzazione matrimonio.

L’ansia può diventare la prassi, quando si parla di organizzazione matrimonio e, per coloro che già soffrono di attacchi d’ansia, può trasformarsi in un incubo. Queste persone, già di solito, si sentono facilmente sopraffatte dagli eventi quotidiani e tendono a sottovalutarsi, figuriamoci durante l’organizzazione di un evento così importante, come il matrimonio, data l’enorme quantità di dettagli, dalla lista degli ospiti alle composizioni floreali, che devono essere considerati. Al contempo, le innumerevoli possibilità di errori e imprevisti, possono far perdere il controllo e “congelare” la volontà di proseguire nell’organizzazione.

L’ansia, quando si tratta di organizzazione matrimonio

woman with wedding dress 1304 366 - Ansia da organizzazione matrimonio: come gestirla?

Una delle preoccupazioni più comuni, per le persone che soffrono di disturbi legati all’ansia, è quella di avere un attacco di panico. L’attacco di panico è un episodio improvviso di intensa paura, spesso caratterizzato da battito cardiaco accelerato, mancanza di respiro e sensazioni paralizzanti. Questo si spiega con facilità: le persone ansiose si sentono spesso deboli, imperfette e in generale non all’altezza. Quindi, quando si tratta di organizzazione matrimonio, le preoccupazioni di non essere in grado di soddisfare le aspettative della famiglia e degli amici, possono rendere loro il periodo di pianificazione un incubo.

Inoltre, queste persone fanno pressione su se stesse, per non deludere il futuro coniuge. per questi motivi, nascondere i sentimenti ansiosi alle persone più vicine, appare spesso come l’unica opzione. La buona notizia è che è possibile tenere sotto controllo l’ansia (anche episodi gravi) mentre pianificate quello che sarà uno dei giorni più memorabili della vostra vita. Ecco alcuni consigli mirati e pratici, per far fronte a questo disturbo e godersi con serenità, uno dei periodi più belli (ma anche caotici) della vostra vita. 

Sfidate i pensieri negativi

young couple looking each other holding cup coffee juice glass kitchen 23 2148137574 1 - Ansia da organizzazione matrimonio: come gestirla?

Sebbene sia scomodo approfondire o indagare i pensieri spiacevoli che vi vengono in mente, forse farlo potrebbe, effettivamente, essere utile. Le persone ansiose tendono a essere pessimiste: immaginano subito gli scenari peggiori, in qualsiasi situazione. Sarebbe meglio, però, cercare di restare positive, nel momento presente, senza creare sviluppi negativi su ciò che non è ancora accaduto. Tenete a mente, che il presente potete ancora controllarlo, il futuro no. Quindi, quando la vostra testa vi suggerisce “la torta nuziale sarà terribile”, sostituite questo pensiero negativo con uno positivo più ragionevole, tipo “posso organizzare un giro di degustazione di torte, così da poter scegliere il miglior pasticciere in circolazione”. 

Esprimete le vostre preoccupazioni e preferenze

young couple arguing about high bills with laptop documents 1163 4808 - Ansia da organizzazione matrimonio: come gestirla?

Invece di mettere da parte le preoccupazioni, riconoscetele, accettatele e fate sapere agli altri come vi sentite, soprattutto al futuro coniuge. Il matrimonio è la celebrazione del vostro amore e del vostro impegno reciproco. Per questi motivi, esso deve venire progettato attorno a ciò che rende felici entrambi. E’ importante esprimere le vostre preoccupazioni in merito ai costi, alle dimensioni dell’evento e ai dettagli, che potrebbero dover essere adattati, affinché voi possiate sentirvi a vostro agio nella situazione. Per la serenità di coppia, tenete a mente sempre i consigli di Papa Francesco, per i futuri sposi.

Delegate il più possibile

closeup wedding checklist notebook wooden tabel 53876 30410 - Ansia da organizzazione matrimonio: come gestirla?

Un wedding planner, nell’organizzazione matrimonio, può essere di grande aiuto per tutte le coppie. In particolare, questa figura è utile dove uno o entrambi i partner soffrono di ansia. Se non avete la possibilità (o non siete disposti) di assumerne uno, chiedete ad amici o familiari di creare un gruppo, per aiutarvi a svolgere alcuni compiti. Un esempio? Pagare la Siae e occuparsi di valutare le alternative ad essa esistenti. Sapere di poter contare sulle persone di cui vi fidate di più, vi aiuterà a restare positive e a godervi il periodo precedente alle nozze, con serenità.  

Prendetevi cura di voi stesse

woman enjoying stone massage 1098 3182 - Ansia da organizzazione matrimonio: come gestirla?

Con queste parole, non intendiamo solo andando dall’estetista. Come in ogni periodo frenetico della vita, un po’ di coccole possono far miracoli, per il vostro stato mentale e per il vostro sistema nervoso. Cosa fare, quindi, per ritrovare pace e centralità, durante lo stress dovuto all’organizzazione matrimonio? Basta fare ciò che vi rilassa, come prenotare un massaggio, fare un bagno caldo la sera, meditare o fare una passeggiata nella natura. Non vorrete certo ammalarvi, proprio i giorni prima del “fatidico Sì”, giusto?

Mantenete il giorno del matrimonio nella giusta prospettiva

michele dellutri fotografo matrimoni milano 7 1 1024x682 - Ansia da organizzazione matrimonio: come gestirla?

Il giorno del matrimonio è certamente importante, ma provate a focalizzarvi su ciò che conta veramente, ovvero il partner e l’amore che vi lega. E’ con lui, che dovrete passare il resto della vita. Cercate, quindi, di non “inquinare” la vostra relazione con stress aggiuntivo, legato a inezie organizzative. Ogni notte prima di andare a dormire, raccontatevi come immaginate quel giorno, cosa apprezzate l’uno dell’altro e di voi stessi. Ciò aiuta a distogliere l’attenzione dalle cose che ci preoccupano, proiettandola verso quegli aspetti della vita, che danno un senso di gioia e realizzazione. La ricerca scientifica ha dimostrato che la gratitudine e l’apprezzamento, provocano il rilascio di serotonina e dopamina, gli ormoni collegati alle sensazioni di felicità e benessere. 

Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *