Matrimonio a settembre? Pare che, secondo un famoso detto popolare, sposarsi a settembre porti alla coppia tanta ricchezza e allegria. Sarà forse questo il motivo per cui settembre è uno dei mesi più scelti per il grande evento?

Anche, ma Settembre offre tante possibilità. Per prima cosa le temperature: anche se il rischio di piogge è leggermente più alto che in estate, il clima è caldo e piacevole e  la fastidiosa afa estiva lascia il posto ai profumi del bosco e della natura; gli alberi iniziano a cambiare colore preparandosi alle note calde dell’autunno. Un consiglio? Sfruttate questo spettacolo della natura per la vostra festa lungo tutta la giornata celebrando le vostre nozze al mattino o al massimo il primo pomeriggio! Le giornate sono ancora lunghe e luminose e, per tale motivo, organizzare il pranzo è un’ottima idea per trascorrere il ricevimento alla luce naturale.

Per quanto riguarda il vestito, potete quindi sfoggiare ancora abiti estivi, ma ricordatevi una stola per coprire le spalle.

Abbandonate i toni accesi dell’estate e lasciatevi quindi ispirare da quelli più delicati della nuova stagione in arrivo: spazio all’arancione caldo, all’ocra, al cioccolato, al verde bosco e a tutto ciò che vi ricorda la natura.

Il matrimonio a settembre dà il meglio di sé se ogni dettaglio richiama i bei colori della natura settembrina: Il richiamo del bouquet a questi colori non è d’obbligo, ma certamente costituisce una scelta di stile elevata. Rispettare la stagionalità dei fiori è sempre la miglior cosa e vi permetterà inoltre a risparmiare anche sul budget previsto per le decorazioni. Potete usare le gerbere e le achillee, gli splendidi astri settembrini, gli anemoni, i gigli, iris e i gladioli: i fiori più belli del mese.

Altro consiglio: sfruttate la cornice naturale che l’ambiente vi offre con tutte le sue sfumature settembrine  programmando un servizio fotografico ad hoc!

Un ultimo suggerimento per il ricevimento: è importante non sottovalutare i repentini cambiamenti climatici. È vero, sposa bagnata, sposa fortunata, ma avere una doppia scelta, tra ricevimento esterno ed interno, preserva il giorno più felice per la coppia dal diventare un “disastro annacquato”.