Roma, città eterna, è sicuramente di buon auspicio, per un amore che si spera sia altrettanto duraturo. Per questo, sposarsi a Roma è il sogno di tante coppie. Ecco una guida sulle migliori location della città, per celebrare sia il rito civile, che quello religioso. Inoltre, vi elenchiamo anche gli scorci più suggestivi, per realizzare foto da favola.

Sposarsi a Roma può rappresentare il coronamento di un sogno: la Capitale porta con sé i segni di un passato glorioso e trasuda di malinconica bellezza, quella che anche il regista Paolo Sorrentino ha provato a celebrare nel suo film Premio Oscar “La grande bellezza”.

Tutto il mondo ce la invidia: perché è passione, regalità, decadente eleganza. Teatro perfetto per nozze indimenticabili. Dove? Di seguito, il vademecum definitivo sulle location – civili e religiose – dove poter celebrare il matrimonio a Roma, insieme gli angoli più caratteristici, dove scattare foto, per un album indimenticabile.

Sposarsi a Roma: dove celebrare il rito civile

Il Comune di Roma mette a disposizione numerose sale o location per celebrare il rito civile in diverse situazioni che possono fare felice ogni coppia di sposi.

– Sognate da sempre un sì da principessa, in un castello che si affaccia direttamente sul mare? Ecco il Castello Odescalchi, a Santa Marinella, romantico e suggestivo, proprio come si addice a una vera favola d’amore.

Castello-Odescalchi
Castello Odescalchi, Santa Marinella

A Roma città, invece, il primo suggerimento è la suggestiva Sala Rossa del Campidoglio, disponibile solo nei weekend. Progettata nel ‘500 da Michelangelo Buonarroti, la Sala Rossa viene così definita, proprio per le decorazioni in rosso vermiglio che la caratterizzano. Da qui potrete godere di una vista mozzafiato sul Foro Romano, non plus ultra per foto davvero memorabili.

Un’alternativa valida è la sala del Complesso Vignola Mattei, un’ex chiesa sconsacrata – già chiesa di Santa Maria in Tempulo – in zona Circo Massimo, quindi centralissima. Questa sala è disponibile dal mercoledì alla domenica compresa. Purtroppo, invece, la sala di Villa Lais, piccolo palazzetto situato nel quartiere Tuscolano, che si prestava per matrimoni intimi, non è più agibile, causa la mancanza di sicurezza dell’edificio, in seguito alle crepe che si sono formate post terremoto del 2016.

– Per chi invece vuole uscire dalla città e dirigersi verso il mare, a pochi km dal cuore della Capitale, il Comune di Roma mette a disposizione la Sala Azzurra a Ostia. Questa Sala è adatta per matrimoni fino a un massimo di 30 invitati, disponibile tutti i giorni della settimana.
Desiderate sposarvi in spiaggia? Sempre a Ostia, c’è la Spiaggia degli Sposi, presso il Lungomare Toscanelli: qui con i piedi nella sabbia, ci si potrà giurare amore eterno. Il Comune fornirà solo tavolo per la cerimonia e sedute per tutti i partecipanti. Per gli altri addobbi, è tutto a carico degli sposi sia l’organizzazione che il noleggio.

– La natura desiderate che sia lo sfondo, alla vostra promessa d’amore eterno? Scegliete la Vigna San Sebastiano, in zona via Appia Antica, una villa con un giardino all’italiana davvero rigoglioso, perfetto per un matrimonio bucolico.

Sposarsi a Roma: le chiese per il rito religioso

Roma è ricca di chiese di ogni stile, perfette per chi desidera sposarsi con rito religioso. Eccone alcune.

Chiesa-di-Sant-Anna-roma
Chiesa di Sant’Anna, Roma

Per chi vuole sposarsi proprio in Vaticano, cuore della chiesa cattolica, a due passi dalla maestosa Basilica di San Pietro, si trova la chiesa di Sant’Anna. Infinitamente più piccola, rispetto al capolavoro rinascimentale che si staglia su Piazza San Pietro, questa chiesa è perfetta, per vivere una vera comunione di fede e di spirito.

La chiesa di Santa Francesca Romana è all’interno degli antichi Fori Imperiali. Volete mettere sposarvi in chiesa e poi avere “a disposizione” per le foto le rovine della Roma che fu? Per coppie innamorate della storia e delle vestigia che raccontano storie immortali.

San Pietro in Montorio si staglia dal Gianicolo su tutta la città, con un panorama da perdere il fiato. Ai suoi piedi, poi, si trova Trastevere, il rione verace, “er core de Roma”.

Volete sposarvi nella chiesa dell’amore, quello vero? Scegliete la Basilica di Santa Prassede, nel Rione Monti. A due passi da Santa Maria Maggiore, accoglie le sacre spoglie del santo protettore degli innamorati: San Valentino.

Sposarsi a Roma: i migliori luoghi per le foto

sposarsi-a-roma-ponte

Da qualunque parte la guardi, Roma è sempre magnifica. Perciò qualsiasi angolo o scorcio può diventare lo spunto o l’occasione per scattare foto cariche di emozioni. Ma ecco qualche suggerimento più curioso.

Salendo in cima a qualsiasi colle di cui la città è ricca, si potrà ammirare Roma dall’alto e farsi scattare delle foto con ai piedi la Capitale. Desiderate immortalare la Roma genuina, quella delle trattorie e dei fiaschi di vino? Trastevere è il quartiere che non potete non visitare, caratterizzato da vicoli e viuzze ricche di dettagli che vi faranno innamorare.

I ponti di Roma, con alle spalle il Tevere, sono i luoghi giusti per respirare un po’ di quell’atmosfera sognante, che abbiamo visto in certi film. Per esempio, il Ponte Sisto è quello che si vede inquadrato all’inizio de “La finestra di fronte”, ripreso poi anche nel videoclip di “Gocce di memoria” di Giorgia. Il Ponte Fabricio, invece, è il ponte più antico di Roma, quello che conduce all’Isola Tiberina e al mitico ristorante della Sora Lella, uno dei punti di riferimento della cucina romana.

Infine, se desiderate delle foto dal tocco gotico-decadente, non potete non concedervi una passeggiata nel Quartiere Coppedè, tra la Salaria e la Nomentana. Tra edifici in stile Liberty e Art Decò, vi sembrerà come per incanto di trovarvi dentro a un film di Tim Burton.

Foto copertina di Dimitri Kuliuk da Pexels